Enrico Maria Salerno

Teatro

Scheda Spettacolo

Giulio Cesare
di W. Shakespeare, adattamento e regia di Fabio Cavalli


Compagnia dei Liberi Artisti Associati - Rebibbia N.C. Sezione G12 Alta Sicurezza

Interpreti Giovanni Arcuri, Antonio Frasca, Giacomo Silvano, Juan Dario Bonetti, Francesco De Masi, Vittorio Parrella, Bruno Esposito, Leonardo Ligorio, Vincenzo Gallo, Francesco Carusone, Antonio Giannone, Carmine Rispoli, Roberto Letizia, Gerardo Donadio, Angelo Moscato, Giancarlo  Polifroni, Alessando De Fronzo, Gennaro D’orto, Antonio  Dragone, Giuseppe Perrone, Bardhi Alban
con la partecipazione di Daniela Marazita

Drammaturgia e Regia: Fabio Cavalli
Aiuto regia: Paola Ermenegildo
Musiche di scena Maestro Franco Moretti

Note di regia

Libertà politica, Tirannicidio, Congiura, Onore, Tradimento sono gli argomenti di bruciante attualità rivisitati “dietro le sbarre” del Carcere della Compagnia teatrale dei detenuti di Rebibbia N.C.

Bruto e Cassio sono posti da Dante nel girone infimo dell’Inferno. Mentre Leopardi fa di Bruto l’eroe della libertà repubblicana. Fra questi due estremi si sviluppa la riflessione sul concetto di Libertà, non già come aspirazione individuale ma come Libertà collettiva, Libertà dello Stato dalla tirannia, presupposto necessario per l’esistenza della libertà personale di ogni individuo.

Paolo e Vittorio Taviani hanno narrato per il cinema – attraverso mesi di riprese nelle celle e nei corridoi delle Sezioni, l’avventura di portare il Giulio Cesare al debutto sul palcoscenico del carcere, sotto la guida di Fabio Cavalli.
“Cesare deve morire” ha vinto l’Orso D’Oro al Festival Internazionale del Cinema di Berlino – 62° Edizione ed è stato premiato con 5 David di Donatello, tra i quali il Premio come Miglior Film, con il Nastro d’Argento dell’anno 2012

 





Galleria fotografica:


asdf